NiiNews > Progettisti.News > Top

4 settembre 2017

3TI Progetti firma nuova Chiesa e complesso parrocchiale a Cassino

, ,

Nel mese di giugno 2017 sono stati avviati i lavori di realizzazione del Nuovo Complesso Parrocchiale “Sacra Famiglia” di Cassino che avranno una durata di circa 24 mesi.
 
Intorno al corpo principale costituito dalla Chiesa, il progetto elaborato da 3TI PROGETTI, primaria società di ingegneria italiana, prevede anche la realizzazione della Casa Canonica e dei locali del Ministero Pastorale.
 
Nell’ambito dell’esecuzione delle opere, 3TI PROGETTI, inoltre, sta seguendo la direzione lavori e il coordinamento della sicurezza.
 
L’accesso alla Chiesa avverrà da Via Garigliano dove il fedele sarà accolto da una gradonata che lo porterà fino al sagrato e quindi all’ingresso. La struttura, che verrà realizzata con materiali prevalentemente di colore chiaro, di rimando all’immagine della Abbazia di Montecassino, verso cui è orientata quasi a innescare un dialogo virtuoso con questa testimonianza storico-religiosa, apparirà
contemporanea con linee pulite e superfici semplici intermezzate da vetrate che consentiranno la visione di alcuni scorci interni come quello del Fonte Battesimale e della Cappella Feriale.
 
Il progetto di 3TI prevede che la costruzione del complesso parrocchiale si sviluppi su due livelli più un piano interrato di servizio.
Al piano terra è prevista l’Aula liturgica, la Sacrestia, mentre i locali del Ministero Pastorale e della Casa Canonica, che ospiterà l’abitazione del Parroco e del vice Parroco, avranno spazi sia al piano terra sia al primo livello.
Tra l’Aula Liturgica e la Sacrestia trova posto anche il volume del campanile, che raggiungendo i 21,50 metri, e costituisce l’elemento architettonico più alto di tutto il complesso.
 
Il progetto dell’impianto liturgico, ideato da 3TI PROGETTI, prevede la realizzazione di tre navate, con quella centrale di dimensioni predominanti rispetto a quelle laterali, messe in relazione agli spazi della penitenzieria e del fonte battesimale. Un unico, ma articolato volume racchiude l’Aula Liturgica e la Cappella Feriale sotto un’ampia volta. Emergendo dalla massa dell’Aula e prolungandone la curva della copertura, la Cappella Feriale caratterizza il prospetto della chiesa.
 
All’interno della navata centrale, la volta accompagna il fedele nel suo percorso spirituale: procedendo verso l’interno si abbassa lentamente fino a dopo l’altare concentrando l’attenzione del fedele verso i luoghi liturgici principali (altare, ambone e sede) mentre nel percorso di uscita, terminata l’azione liturgica, la volta si innalza quasi a sostenere l’ascesa spirituale del fedele alzandosi fino al suo punto più alto in corrispondenza del portone di ingresso. Entrambi questi percorsi sono scanditi da una doppia fila di pilastri inclinati che segnano i lati della navata e rendono dinamico l’itinerario spirituale del fedele.
 
Entrando nella Chiesa, la prospettiva centrale conduce immediatamente lo sguardo all’altare collocato al centro dell’area presbiterale. Altare, Ambone e Sede sono collocati in fondo all’Aula e definiti come tre luoghi liturgici distinti. La loro gerarchia, che vede l’Altare quale elemento principale è regolata nello spazio disponendoli su quote distinte. Dietro al presbiterio è stato creato un vuoto arretrando
la parete di fondo e facendo penetrare la luce naturale. Questa soluzione, oltre a ribadire la centralità focale dell’area presbiterale, si coniuga con la presenza del crocifisso sospeso alle spalle del celebrante che viene avvolto dalla luce naturale evocando l’immagine di Cristo Risorto.
 
Dall’interno dell’Aula, guardando verso il portone di ingresso, sono presenti ampie vetrate tra l’intradosso della volta e la copertura delle navata laterali. Tali superfici insieme alle grandi vetrate presenti intorno al portone di ingresso offrono, nel percorso di uscita, una prospettiva molto aperta sull’esterno e in particolare uno scorcio sull’Abbazia di Montecassino.
 
Il progetto di 3TI prevede che al centro della navata laterale sinistra, guardando verso l’Altare, si trovi la porta di accesso dalla sacrestia in posizione baricentrica rispetto all’Altare principale e all’ingresso della Cappella Feriale, in modo da rendere immediato l’accesso a entrambi i luoghi.
 
Nella navata opposta sono collocati l’immagine della Sacra Famiglia e la Via Crucis. Alla navata si può accedere anche attraverso il volume della penitenzieria posto alla destra dell’ingresso. Percorrendo la navata destra verso l’interno della Chiesa si raggiunge il Fonte Battesimale al quale è dedicato uno spazio ben definito e visibile dall’assemblea che si raggiunge mediante tre gradini arrivando al luogo della celebrazione del sacramento idealmente prolungato all’esterno grazie alla trasparenza
di un ampia vetrata e alla presenza della vasca d’acqua esterna su Via Garigliano. Il Fonte è collegato visivamente anche con l’ingresso alla Chiesa dove, un “taglio” sulla parete della penitenzieria, offre una prospettiva assiale della navata destra centrata
proprio su di esso, a recuperare la memoria del battesimo (prima penitenza) su cui si innesta la celebrazione sacramentale della riconciliazione.
 
Una delle caratteristiche distintive del progetto di 3TI è rappresentato dalla curvatura della copertura dell’edificio principale, che insieme al design della facciata e al profilo spiccante del Campanile, permetterà alla struttura di risultare facilmente riconoscibile anche a distanza.

 
Fonte 3TI Progetti


Fase Cantiere
Settore Terziario
Data di pubblicazione 27/07/2017
Approfondimenti nella notizia NiiProgetti ID 159565