NiiNews > Materiali&Impianti.News > Top

15 gennaio 2016

Innovazione tecnologica per l’impianto sportivo in via Muggiano a Milano

, ,

Giunto quasi a termine l’intervento che riguarda la riqualificazione dell’impianto sportivo esistente con la realizzazione di 4 piscine coperte, 4 palestre, 2 campi di calcio a 11 di cui uno in erba naturale e l’altro in erba sintetica di ultima generazione.

L’architettura fonde l’innovazione tecnologica con la valorizzazione del contesto, ai bordi del Parco Sud di Milano utilizzando pareti ventilate con superfici esterne ad effetto legno in essenze di quercia e betulla, con un pacchetto di tamponamento coibentato con materiali ad altissima prestazione di isolamento termoacustico. Nel complesso impiantistico saranno utilizzate quattro tecnologie coperte da brevetti esclusivi assolutamente innovative.

La prima riguarda la macchina di produzione energetica che utilizzerà un sistema di produzione di energia elettrica, calore e refrigerazione a captazione solare e dissipazione parziale mediante geotermia con scambio sul posto. Il sistema garantisce la totale autonomia energetica e termica per tutto l’anno. Il complesso non sarà allacciato alla rete di distribuzione del gas. Il sistema termodinamico sarà enfatizzato da un contenitore murario ad altissima prestazione di mantenimento climatico interno tale da configurarsi in classe A+.

La seconda riguarda l’utilizzo di massetti in materiali rigenerati provenienti dal recupero di cavi elettrici e catalizzati in un particolare tipo di massetto elastico a base di gomma, polietilene, pvc e cemento, con una capacità propria di notevole reazione alla compressione con una notevolissima memoria elastica con una capacità di coibentazione termoacustica che si configura attorno a 10 volte i valori di un massetto normale. Sarà un materiale utilizzato anche in funzione delle caratteristiche di elasticità per accogliere le pavimentazioni sportive, oltre le peculiarità di isolamento.

La terza si riferisce alle pavimentazioni ed ai rivestimenti delle docce, delle palestre, degli spogliatoi e del primo soccorso, dove verranno utilizzati dei teli in pvc vulcanizzati arricchiti da molecole di biossido di titanio che generano un effetto di autosterilizzazione mediante l’illuminazione attivata da lampade fluoriscenti che simulano la luce solare.

L’ultimo brevetto innovativo è relativo al trattamento dell’acqua con cavitatori a nano bolle che tratteranno la qualità e la durezza dell’acqua senza ulteriore apporto di sostanze chimiche.

L’offerta sportiva d’acqua si configura in 4 piscine delle quali una da 25 mt a 8 corsie regolamentare, una per l’avviamento al nuoto, una di 20 mt per la pratica dell’acquagym e delle ginnastiche in acqua con attrezzi e una vasca ricreativa con giochi d’acqua, idromassaggi, acquabubble, aeromassaggi, pioggie controllate e cascatelle, dotata di spiaggia. Le palestre avranno zone per la pratica a corpo libero, arti marziali, danza sportiva, pilates con zona per cardiofitness e badybulding.

I campi da calcio avranno un blocco di 8 spogliatoi più servizi per ospitare squadre con rispettive turnazioni e arbitri. Vi sarà più servizi per ospitare squadre con rispettive turnazioni e arbitri. Vii sarà inoltre un locale per corsi e stage di aggiornamento oltre alla sede dell’associazione GS Muggiano. Sarà realizzata una tribuna coperta per 166 spettatori seduti di cui 14 per disabili motori. L’area di intervento è di 23000 mq. Il progetto è stato redatto dall’arch. Luciano Messina di Pavia a cui è stata affidata anche la direzione lavori. L’impianto sarà gestito dalla SSD GS Muggiano srl.
Terminate le opere relative ai campi da calcio. Opere di finitura per i rimanenti interventi.

Fonte arch. Luciano Messina

 

notizia polo terziario

Stadio E Opere di finitura
Settore Terziario
Data di pubblicazione 06/11/2015
Approfondimenti nella notizia NiiProgetti ID 372308
Segna i codici ID e scopri gratuitamente tutti i dettagli nella scheda tecnica