NiiNews > Materiali&Impianti.News > Top

14 giugno 2013

Materiali naturali e colori per il centro polisportivo di Gioia Tauro

, ,

Il Comune di Gioia Tauro aveva pubblicato un bando di concorso per il completamento di una struttura, in origine destinata a palestra, da trasformare in un nuovo Palazzetto dello Sport, con annesso refettorio e dormitorio per gli atleti e ampia disponibilità di parcheggi. Il gruppo di progettazione, costituito dal Gruppo Renzo di Alife, dall’architetto Domenico Auddino di Polistena e dall’architetto Cosimo Raffaele Zangari di S.Giorgio Morgeto, ha collocato l’iniziativa nel filone tematico degli Urban Entertainment Center, nei quali le funzioni legate allo svago e al tempo libero si possono legare a quelle per lo spettacolo ed eventi. Il Palazzetto potrà quindi consentire l’attuazione di attività a carattere spettacolare e di altro genere, dai concerti ai congressi, dalle strutture ricettive e direzionali agli spazi di ristorazione. L’intervento di progetto prevede quindi il completamento dell’attuale struttura ampliandola al fine di creare un nuovo complesso dedicato allo sport moderno e confortevole, che potrà accogliere circa 1.000 spettatori. Lo studio progettuale si è concentrato sull’obiettivo di lasciare quanto realizzato ad oggi, integrando la struttura disponibile con nuovi sistemi strutturali per portare all’interno la capienza di pubblico richiesta ed affiancare servizi necessari allo svolgimento dell’attività sportiva, di aggregazione, di eventi cittadini e di ristoro: conservare e innovare allo stesso tempo. Il rapporto tra vecchio e nuovo è messo in luce dalla differenza dei volumi stereometrici a forma di parallelepipedo che giustapposti fra loro in modo semplice ed accademico si integrano, trovando vitalità in un rapporto dinamico che costituisce l’elemento di peculiarità. Inoltre il nuovo palazzetto, attraverso semplici materiali come l’intonaco, proposto con differenti tipologie realizzative, l’uso del colore che evidenzia le destinazioni d’uso degli spazi interni (tribune ed aree a tema), il vetro insieme al continuo movimento dei volumi aggiunti, assume un’immagine attuale e dinamica che tenta, quindi, di stabilire un rapporto contemporaneo con la tradizione e con il paesaggio circostante.

Tutti i materiali adottati sono previsti nell’ottica della salubrità degli ambienti e della biocompatibilità, capaci di assicurare al contempo alte prestazioni e standard qualitativi pari o superiori a quelli dei prodotti normalmente utilizzati: pannelli di controsoffitto in cartongesso, pavimenti e rivestimenti interni in gomma naturale, vernici naturali, pavimentazione esterna in sasso lavato (legante cementizio, fibre di vetro e inerti locali). Il progetto riserva, inoltre, un’attenzione particolare al colore, usato non solo per rispondere alla richiesta di uno spazio bello e accogliente, ma anche come elemento di connotazione per le varie destinazioni d’uso oltre che di inserimento ambientale nel contesto.

(fonte arch.Cosimo Raffaele Zangari)

notizia centro polisportivoStadio C Appalto assegnato
Settore Terziario
data di pubblicazione 18/05/2013
Approfondimenti nella notizia NiiProgetti ID 301814
Segna il codice ID e scopri gratuitamente
tutti i dettagli nella scheda tecnica