NiiNews > Progettisti.News > Top

16 gennaio 2017

Naimoli Vannini Spaltini vincono concorso di idee a Ruvo di Puglia

, ,

Il recupero e la destinazione culturale dell’ex Convento dei Cappuccini di Ruvo rappresentano un’opportunità concreta per applicare nuove modalità di intervento risanativo, di fruizione, di interazione, di gestione, nel tema sempre più ampio e attuale di rigenerazione urbana, architettonica e culturale del nostro paese.
 
Gli architetti vincitori del concorso di idee per la riqualificazione di aree urbani Naimoli Vannini Spaltini Ferrari Gaetano Auricchio e Yahfoufi proponiamo un luogo, tecnologicamente avanzato e flessibile che possa non solo esporre cultura ma accogliere processi culturali tramite la disponibilità di spazi e attrezzature.
 
L’intervento è finalizzato al consolidamento statico, al recupero delle facciate sulla piazza con la tecnica “cuci- scuci” dove necessario, al ripristino degli elementi strutturali e architettonici, alla conservazione della tipologia distributiva, oltre all’adeguamento al rispetto di normative e leggi relative alla sicurezza e accessibilità, nonché a esigenze espositive e museali, con l’adozione di soluzioni non invasive e reversibili.
 
Gli interventi ex-novo sono l’inserimento degli elementi attualmente mancanti: accessi, collegamenti verticali interni, serramenti, con interventi leggeri ma segnaletici.
 
Segni più riconoscibili, il corridoio “estruso” e la pedana di ingresso che entrano in relazione anche con gli spazi che circondano l’isolato e catturano l’attenzione di chi passa.
 
Gli impianti non sono integrati alle strutture ma da un unico locale tecnico vengono distribuiti a tutti i piani tramite pavimentazioni galleggianti.
 
Illuminazione e pannellature espositive e di servizio vengono agganciate alla pedana, limitando al minimo gli interventi a parete e soffitto, offrendo una grande versatilità a diverse configurazioni.
 
La gestione del complesso sarà ridotta al minimo, utilizzando telecamere a circuito chiuso che “controllano” ma “liberano” lo spazio, che diventa così aperto al quartiere e alla città.
 
Un sistema domotico consente il controllo anche da remoto di tutti gli impianti.

 
Fonte arch. Vannini


Fase Ipotesi
Settore Terziario
Data di pubblicazione 02/12/2016
Approfondimenti nella notizia NiiProgetti ID 418880

Segna i codici ID e scopri gratuitamente tutti i dettagli nella scheda tecnica