NiiNews > Progettisti.News > Top

2 ottobre 2017

Progetto del nuovo Complesso Parrocchiale Santa Margherita a Salerno

, ,

L’intervento in oggetto interessa la nuova costruzione di un complesso parrocchiale nel Comune di Salerno e, precisamente, nell’area orientale della città denominata S.Margherita, in prossimità dell’omonima Chiesa.
 
Il nuovo edificio, progettato dall’arch. Gianluca Calabrese insieme agli archh. Immacolata Coppola e Mariaroza D’Ambrosio, si inserisce nel contesto in maniera armonica senza creare impatti eccessivi rispetto all’edificato preesistente e, dialogando con l’ambiente urbano circostante, si riconnette ad esso attraverso un’ampia superficie esterna a verde che si pone come filtro tra il nuovo edificio e lo spazio costruito.
 
Il progetto prevede la costruzione di un centro parrocchiale con undici aule disposte su due livelli ed un ampio salone auditorium ubicato in un volume separato.
L’idea-guida dell’intera progettazione è stata quella di individuare un corpo basso ad “L” che ospita le aule, orientato in direzione N/O ed un volume che contiene il salone con gli spazi dei servizi; i due corpi sono collegati da un porticato.
 
L’ingresso principale sarà posizionato lungo Via Vestuti ed avverrà sia attraverso una scala sia attraverso una piccola rampa con lieve pendenza, posizionata ortogonalmente al lato corto del centro parrocchiale, che permetterà l’accesso, protetto dal porticato, al fabbricato delle aule.
 
Le aule, sono state posizionate con l’affaccio verso Sud, in modo da poter fruire direttamente della luce solare con un generale beneficio sia in termini di microclima che di costi di gestione. La maggior parte delle stesse potranno ospitare fino a trenta persone
con una superficie media di circa 30 mq . Sono state ipotizzate anche due ambienti con dimensioni pari a circa 40 mq per poter ospitare attività con maggior numero di fruitori.
 
Al piano terra, lungo il lato nord, sono posizionate le uscite di sicurezza che prospettano sul porticato che funge da filtro verso l’edificato circostante e, nella parte più estrema ad ovest introducono al volume che occupa il salone-auditorium.
Il secondo livello dell’edificio segue la stessa articolazione del piano terra.
 
L’edificio con la sua planimetria ad “L” è stato progettato dopo un’approfondita analisi delle esigenze della comunità parrocchiale che hanno consentito di individuare un numero di spazi idonei a soddisfare le future attività.
Il corpo di fabbrica, sarà adibito prevalentemente a salone ad eccezione di alcuni piccoli spazi dedicati all’accesso e ai servizi. L’ingresso principale sarà posizionato su Via Cantarella attraverso un portico che lo collega anche all’edificio che ospita le aule per la catechesi.
 
I nuovi volumi saranno inseriti in un articolato spazio verde che assumerà, a sud, la forma del pixel-garden e a nord, dinanzi al porticato, diventa un frammento di chiostro conventuale con il simbolico albero di ulivo nella parte centrale.
Infine nell’area esterna ad ovest, alle spalle del salone-auditorium, lo spazio si trasforma in una cavea verde che potrà ospitare manifestazioni e spettacoli all’aperto.
 
L’intero progetto sarà sviluppato nel rispetto della normativa sul risparmio energetico, limitando il consumo delle risorse di calore attraverso l’ottimizzazione delle potenzialità dei materiali da costruzione impiegati ed improntato al miglior inserimento rispetto al contesto e, soprattutto, sarà caratterizzato dal minimo impatto rispetto al costruito esistente sia in relazione alle scelte per il dimensionamento che per i materiali di finitura. Infatti la ridotta altezza del complesso non occlude minimamente la visuale dagli edifici circostanti e, nello stesso tempo, non pone in ombra le cortine preesistenti.
 
Intervento ancora da appaltare con previsione di fine lavori primvera 2019.

 
Fonte arch. Calabrese


Fase Progetto
Settore Terziario
Data di pubblicazione 07/09/2017
Approfondimenti nella notizia NiiProgetti ID 429752