NiiNews > Materiali&Impianti.News > Top

18 novembre 2016

Residenza dei Mocenigo a Milano impianti da classe A

, ,

Lavori in corso per la nuova residenza denominata Residenza dei Mocenigo a Milano. L’edificio residenziale di 8 piani fuori terra per complessivi 34 alloggi e relativi box interrati è stato progettato dagli studi Beretta Associati srl e Brambilla Ferrari.
 
Particolare attenzione è stata posta agli impianti meccanici. L’edificio è dotato di impianto di climatizzazione (riscaldamento e raffrescamento) centralizzato.
 
La centrale termo-frigorifera è ubicata sulla copertura piana dell’edificio, parte in esterno e parte in locale tecnico adibito. La produzione del calore è assicurata da un sistema ibrido di produzione termica costituito da pompa di calore monoblocco del tipo aria-acqua posta direttamente in esterno sulla copertura e da un generatore ad alto rendimento alimentato a gas metano.
 
I collettori di distribuzione sono installati in cassette da incasso ispezionabili completi di valvole di intercettazione. I terminali di riscaldamento sono costituiti da pannelli radianti a pavimento alimentati ad acqua calda a bassa temperatura per il periodo invernale e ad acqua refrigerata per il periodo estivo, con gestione dei periodi e della temperatura in modo autonomo tramite sistema di regolazione presente nel modulo di alloggio.
 
Ogni alloggio è dotato di un sistema autonomo di deumidificazione dell’aria ambiente durante il funzionamento estivo.
Per ogni locale è prevista l’installazione di una sonda di temperatura e umidità ambiente. Per i bagni è prevista l’installazione delle sonde per il controllo della sola temperatura. La distribuzione dell’aria trattata nelle stanze avviene mediante sistema canalizzato e bocchette di mandata aria direzionabili.
 
I consumi di energia per la climatizzazione ambiente e i consumi di acqua calda sanitaria calda e fredda di ogni utenza sono contabilizzati mediante un sistema centralizzato, mentre i consumi di energia termica e frigorifera sono contabilizzati in modo diretto.
 
Per il rinnovo dell’aria nei locali è previsto un impianto di ventilazione meccanica controllata a doppio flusso del tipo centralizzato (mediante canali in lamiera zincata adeguatamente coibentati con bocchette di ingresso collegate a condotti flessibili posti nel controsoffitto), che assicura un continuo e regolare rinnovo dell’aria interna e il recupero del calore dell’aria viziata espulsa nel periodo invernale. L’impianto assicura anche l’estrazione dell’aria dai bagni ciechi, come richiesto dalle norme igieniche vigenti.
 
I lavori sono eseguiti dalla Mazzalveri & Comelli SpA che rappresenta anche la committenza. La fine dell’intervento è prevista per la fine del 2018.

 
Fonte Mazzalveri & Comelli SpA


Fase Cantiere
Settore Residenziale
Data di pubblicazione 08/09/2016
Approfondimenti nella notizia NiiProgetti ID 383322

Segna i codici ID e scopri gratuitamente tutti i dettagli nella scheda tecnica