NiiNews > Materiali&Impianti.News > Top

14 Dicembre 2018

Ampliamento e riqualificazione del Terminal di La Spezia con tecnologia BIM

, ,

Il nuovo Terminal del golfo di La Spezia verrà  integralmente riqualificato grazie all’uso della tecnologia BIM. Un’area di 120 mila metri quadri, 85 milioni di euro di investimento, un maxi intervento progettato dallo studio ingegneristico Exa Engeneering: un team composto da sole sette persone che ha potuto gestire il complesso appalto grazie all’uso integrato di tre software Bim: Tekla Structures, Cpm e Revit.

Il nuovo progetto prevede un’area portuale di più di 120.000 metri quadri dotata di circa 770 metri di banchine operative. L’infrastruttura del nuovo Terminal è concepita per avere un elevato standard produttivo, con sistemi logistici in grado di controllare ogni fase di lavoro: la gestione delle merci, la sicurezza delle persone e l’impatto sull’ambiente. Sono state previste infatti nuove soluzioni eco-compatibili, come il sistema cold ironing per le navi all’ormeggio, le gru Ssg, Rtg, Rmg ad alimentazione elettrica e il potenziamento del collegamento intermodale con l’area aretroportuale di S. Stefano.

Nell’ottica di integrare il Terminal con la città, nel progetto le attività  portuali saranno separate da quelle amministrative. La nuova barriera doganale antifonica (progetto di Policreo), spostata verso mare, restituisce alla città  l’area destinata alle attività  non sottoposte ai vincoli doganali, donando così ampio respiro al quartiere di Fossamastra.

Il Terminal prevede vari edifici operativi funzionali ai piazzali di movimentazione e alla regolamentazione dell’accesso delle merci. I nuovi edifici sono progettati in carpenteria metallica e rivestiti in pannelli ondulati di colore blu che ricordano le onde del mare.

Esternamente all’area operativa doganale si colloca l’edificio amministrativo, sede del personale operativo e l’ingresso pedonale al Terminal. Le strutture sono state pensate per soddisfare le esigenze del piano di sviluppo economico del TdG che prevede l’occupazione a pieno regime di 300 persone.

L’edificio principale del Terminal è costituito da una struttura in cemento armato su tre livelli di circa 800 metri quadri di superficie. Al piano terra sono previsti la mensa e gli spogliatoi, mentre i due piani superiori accoglieranno gli uffici amministrativi, la sala di controllo, le sale riunioni e gli uffici dirigenziali. Il secondo edificio, destinato al personale di servizio, è sviluppato su due livelli di circa 340 metri quadri ciascuno.

L’ingresso pedonale infine, concepito come segno identificativo del luogo di lavoro, è totalmente rivestito sui fronti principali con le tipiche vetrate industriali a compasso d’inizio 900, simbolo di un legame trasparente tra città  e porto.

A breve gara per l’affidamento dei lavori.

notizia centro commerciale

 

Fonte Exa Engineering
Fase Progettazione
Settore Terziario
Data di pubblicazione 13/11/2018
Approfondimenti nella notizia NiiProgetti ID 395202