NiiNews > Materiali&Impianti.News > Top

3 marzo 2017

Uffici in bioarchitettura a Sesto S.Giovanni la Punta dell’arch. Parisi

, ,

Il progetto insiste su un lotto con superficie catastale di mq 1605.00 nel Comune di San Giovanni La Punta (CT) facente parte di un piano di recupero distinto nel P.R.G. come zona “C.R.” Aerea Residenziale di Riordino Urbanistico che attraverso la realizzazione di opere di urbanizzazione primarie e parte di superficie già destinata alle strade comunali esistenti, si ha una superficie depurata di 1058.15mq.
 
Il progetto redatto dall’arch. Giuseppe Parisi dello studio PVA di Scordia CT prevede la realizzazione di un edificio con caratteristiche prevalente ad uso uffici. Posto su più livelli che vanno dal piano interrato adibito a garage, deposito, locale tecnico e archivio con accesso carrabile tramite rampa di collegamento su via Merano, mentre il collegamento interno sarà realizzato tramite scale di distribuzione e ascensore/vano carichi.
 
L’attività prevalente sarà realizzata al piano seminterrato posto a -1.00m rispetto il piano di campagna, l’accesso sarà garantito (anche per portatori di handicap) attraverso rampe e scale. La distribuzione interna prevede la realizzazione di reception, spazi di servizio, direzionale, presidenziale e operativo, collegati attraverso un’asse distributivo centrale al corpo di fabbrica.
Il successivo livello a quota +2.20m prevede la realizzazione di un ufficio-laboratorio di analisi vegetale con spazi di distribuzione e servizi legati all’attività con l’ulteriore copertura a falde (sottotetto non abitabile) e a giardino pensile (tetto verde del tipo estensivo). La restante parte del lotto sarà dedicata al verde e parcheggio con l’inserimento di “specchi d’acqua”.
 
Base indispensabile dell’intero progetto è l’obbiettivo prevalente di realizzare un opera concernente la Bioarchitettura attraverso l’utilizzo di materiali ecocompatibili, impianti ed attrezzature attraverso l’ausilio di fonti di energie rinnovabili con recupero di acque piovane, scarichi ecc. per il raggiungimento d’impatto zero sull’ambiente come previsto dalla tipologia “casa passiva”.
 
Attualmente i lavori affidati all’impresa Gambera Carmelo sono agli scavi previsto il loro termine primavera 2018.

 
Fonte Studio PVA


Fase Cantiere
Settore Terziario
Data di pubblicazione 23/02/2017
Approfondimenti nella notizia NiiProgetti ID 422541