NiiNews > Materiali&Impianti.News > Top

22 aprile 2016

Il nuovo nido di Martignano a zero emissioni

, ,

Il nuovo nido di Martignano TN sarà infatti “a zero emissioni“: ciò significa che, grazie alle particolari soluzioni progettuali e impiantistiche adottate, sarà del tutto autosufficiente dal punto di vista energetico, al punto da poter far a meno dell’allacciamento alla rete di distribuzione del gas metano.
 
 
L’edificio è costruito con una struttura a pannelli di legno prefabbricati, che garantiscono i più alti livelli di contenimento energetico e di sostenibilità previsti dal regolamento tecnico per le nuove costruzioni “Arca Case Legno” di Trentino Sviluppo.
 
L’obiettivo viene raggiunto grazie a ben precise scelte progettuali e impiantistiche: l’utilizzo di materiali rinnovabili ad alta efficienza energetica e di vetrate isolanti di ultima generazione; la realizzazione di un manto di copertura di tipo verde estensivo e il recupero delle acque meteoriche; l’impiego di un impianto di ventilazione controllato con recuperatori di calore, che garantiscono un fabbisogno di energia primaria globale annuo di soli 3 kwh/mc, nettamente inferiore al fabbisogno energetico previsto dalla legge provinciale per la classe energetica A+ (9 kwh/mc). Il sistema della ventilazione con recupero di calore garantisce una fornitura costante di aria fresca, pulita, priva di polvere e polline e riduce le perdite di energia. La nuova struttura così realizzata potrà così ottenere, a fine lavori, la certificazione volontaria di qualità delle costruzioni di legno “Arca – livello Platino”.
 
L’aspetto architettonico della nuova struttura per la prima infanzia è rappresentato da un volume ad unica altezza coperto da una cupola verde che “nasce” dal declivio naturale della parte est del parco. Sotto alla collinetta trovano collocazione gli spazi interni del nido dedicati ai laboratori e alle aule per le attività educative, racchiusi in moduli autonomi e prefabbricati di legno coibentato.
Sempre per favorire l’inserimento architettonico nell’area, l’impianto planimetrico e le facciate sono caratterizzati da linee morbide alleggerite da estese superfici vetrate che, grazie al loro orientamento, catturano i raggi solari durante la stagione invernale con evidenti vantaggi dal punto di vista del consumo energetico.
Le stesse vetrate sono inoltre opportunamente schermate dal sole estivo con gli aggetti (le sporgenze) della gronda, per scongiurare il surriscaldamento degli ambienti interni durante le stagioni calde senza l’uso di impianto di raffrescamento.
 
Il progetto e la direzione dei lavori sono stati curati dal servizio Edilizia pubblica del Comune nella persona dell’arch. Cristiano Tessaro, con l’intervento dello studio Aia di Trento per la progettazione delle strutture e per la sicurezza in fase esecutiva.
 
I lavori, ormai in via conclusiva, sono stati realizzati dalla Green Scavi, di Ciago di Vezzano, la quale, particolare non trascurabile, si è affidata a subappaltatori e fornitori tutti scelti nell’ambito della provincia di Trento.
A settembre la struttura sarà in grado di ospitare ben 45 bambini.

 
Fonte Comune di Trento


asilo nido Trento

Stadio E Finiture in corso
Settore Servizi
Data di pubblicazione 14/04/2016
Approfondimenti nella notizia NiiProgetti ID 294912
Segna i codici ID e scopri gratuitamente tutti i dettagli nella scheda tecnica