NiiNews > Imprese&Committenti.News > Top

16 marzo 2016

Petronas Lubricants e il nuovo centro ricerche a Santena

, ,

Una striscia di terreno ai confini tra Santena e Villastellone nella provincia torinese, in adiacenza al quartier generale e produttivo della multinazionale Petronas, già famosa per le Petronas Tower di Cesar Pelli, accoglierà il nuovo complesso di ricerca e sviluppo del gruppo petrolifero malese.

Il progetto del nuovo centro ricerche, firmato dallo studio 967 Architetti Associati e F&M Ingegneria, in collaborazione con lo studio inglese di Broadway Malyan, si distingue per una ricerca di equilibrio dei volumi in un contesto prettamente industriale ma in un territorio di tradizione fortemente agricola.

Pur trattandosi di un edificio di chiara impostazione tecnologica, i progettisti hanno cercato di caratterizzare il complesso con un equilibrio di forme, prestando grande attenzione ai moduli di facciata che si rincorrono dalla palazzina uffici fino al capannone industriale, alla partitura tra parti cieche e parti vetrate e all’utilizzo di una gamma cromatica di pochi e semplici materiali che rimandano alla tonalità dell’ambiente circostante ed alla materia prima lavorata dall’azienda.

Il complesso occupa un’area di 80.000 mq, di cui 17.000 coperti. Si tratta di uno dei centri ricerca per i test dei lubrificanti più avanzati e grandi in Europa.

L’ingresso principale all’edificio è situato lungo l’asse che divide le due ali del complesso: quella Ovest ospita i laboratori, le aree tecniche, le celle prova e l’officina mentre quella Est contiene l’auditorium, l’aera espositiva, gli uffici al servizio dei laboratori ed il ristorante aziendale, insieme alle funzioni di sicurezza e sorveglianza.

Il nuovo centro R&D Petronas, sfruttando i freni elettrici utilizzati nelle celle prova, converte l’energia meccanica prodotta durante il test in energia elettrica, con una rigenerazione stimata di circa 1,6 MW.
Questa energia verrà quindi riutilizzata all’interno dell’impianto oppure ceduta alla rete, aggiungendo così un ulteriore plus tecnologico ad un’impiantistica tecnologicamente all’avanguardia.
Ne risulta quindi un progetto che coniuga fortemente l’identità dinamica e tecnologica di Petronas con il rispetto per l’ambiente in cui si inserisce. Un luogo dove proseguire lo sviluppo tecnico e commerciale dei prodotti lubrificanti e refrigeranti per auto, moto e sport veichles.

 
Fonte 967 Architetti Associati


notizia centro ricerche Torino

Stadio C Appalto assegnato
Settore Terziario
Data di pubblicazione 02/02/2016
Approfondimenti nella notizia NiiProgetti ID 327500
Segna i codici ID e scopri gratuitamente tutti i dettagli nella scheda tecnica