NiiNews > Progettisti.News > Top

15 gennaio 2018

Porta la firma dell’arch. Nicchio la RSA a Mantova

, ,

Porta la firma dell’arch. Nicchio il progetto per la nuova RSA in fase di realizzazione a Mantova, in località Dosso del Corso.

La nuova struttura sorge all’interno dell’area ospitante agli inizi del 900 l’ospedale neuropsichiatrico di Mantova. Attualmente il parco, vincolato come bene monumentale, è stato completamente riqualificato nell’ambito di sviluppo del polo sanitario assistenziale Green Park di cui la RSA farà parte.

La nuova costruzione ospiterà 240 posti letto suddivisi in 12 nuclei per una superficie complessiva di 14.046 mq. L’edificio, la cui costruzione è iniziata a metà Novembre, sarà all’avanguardia sia come spazi e servizi offerti agli ospiti, sia come tecnologia costruttiva, classe energetica prevista A4.

L’ingresso alla struttura avviene attraverso un ampio portico, luogo di filtro tra l’esterno e la grande hall che nei mesi estivi sarà arredato con tavoli e sedute per permettere ad ospiti e familiari di godere di un ampio soggiorno all’aperto e al contempo rimanere protetti da vento o sole estivo.

Al piano terreno sarà realizzata una ampia hall openspace, che fungerà da connettivo di tutte le attività di accoglienza intrattenimento e gestione comuni a tutta la struttura. Vi troveranno ubicazione la reception, l’ufficio ADI, gli uffici amministrativi, e la cappella.

Al piano primo, raggiungibile a mezzo di 4 ascensori montalettighe e due vani scala, saranno ricavate due palestre riabilitative da 60mq, con annessi servizi accessibili anche da disabili, due sale di terapia occupazionale, due ambulatori medici, salottini di intrattenimento parenti, e n.5 Nuclei abitativi di RSA: 3 nel corpo di fabbrica principale e 2 nelle appendici frontali, per complessivi 100 ospiti. Ogni nucleo sarà composto da 9 stanze a 2 letti e 2 stanze ad 1 letto, queste ultime arricchite da una terrazzina protetta ad uso esclusivo.

Il piano secondo interessa solo il corpo di fabbrica principale, è raggiungibile a mezzo di 4 ascensori monta-lettighe e sarà dotato di due sale polivalenti rispettivamente da 93 e 94 mq, con affaccio su terrazza protetta, due palestrine di piano, e due salottini di intrattenimento parenti. A questo piano saranno presenti 3 nuclei abitativi di RSA per complessivi 60 ospiti. Ogni nucleo sarà composto da 9 stanze a 2 letti e 2 stanze ad 1 letto, queste ultime arricchite da una terrazzina protetta ad uso esclusivo.

Nella porzione centrale del corpo di fabbrica principale a 3 pft sono stati ricavati nel sottotetto gli spogliatoi del personale.

Le finiture previste, unitamente all’abbondanza di spazi e di grandi vetrate vogliono esaltare l’aspetto alberghiero del nuovo edificio, e permettere ai futuri ospiti di poter godere il più possibile del parco circostante.

L’obbiettivo posto è l’inaugurazione della struttura entro Natale 2018. La rapidità di esecuzione è data da un importante sforzo di ingegnerizzazione in fase progettuale e di organizzazione di cantiere.

Per poter procedere rapidamente con la costruzione si è adottato un sistema costruttivo parzialmente prefabbricato. I pannelli prodotti in azienda certificata vengono consegnati in cantiere opportunamente numerati e già provvisti di tutti gli alloggiamenti per i sistemi oscuranti e gli infissi esterni, che saranno di tipo monoblocco.

La prefabbricazione nell’ambito di interventi di grandi dimensioni se ben studiata ha numerosi vantaggi, consente un sensibile incremento della qualità costruttiva grazie alla realizzazione di buona parte dell’edificio e delle sue componenti in ambienti controllati e certificati, limitando la manodopera di cantiere e quindi i cosiddetti “errori umani” che spesso causano diseconomie e ritardi.

Fonte Studio Nicchio


Fase Cantiere
Settore Servizi
Data di pubblicazione 13/12/2017
Approfondimenti nella notizia NiiProgetti ID 406038