NiiNews > Progettisti.News > Top

5 novembre 2018

FORM_A progetti firma Residenza Lumiere Martesana

, ,

L’intervento proposto reinterpreta le condizioni del contesto, rileggendone allineamenti e collimazioni visuali, connotandosi come nuovo elemento identitario capace di dialogare con lo spazio pubblico e costituirsi come elemento cardine nella definizione di un nuovo fronte urbano riconoscibile.

Il progetto redatto da FORM_A progetti si articola arretrandosi rispetto alla via Adriano, in prossimità di Piazza Costantino con la definizione di una nuova piazza pubblica in cessione. La piazza diventa lo spazio privilegiato sul quale si erge il fronte urbano principale del nuovo edificio.

L’architettura si costituisce di elementi pieni che si alternano a grandi cavità nel tentativo di definire un ritmo capace di cogliere le relazioni urbane con il contesto nell’articolazione degli alzati, attraverso elementi marcapiano che enfatizzano l’orizzontalità dei fronti e scandiscono ritmicamente il susseguirsi di piani, fino a determinare un’identità civile di tutti i fronti.

Il piano terra dell’edificio si definisce come piano “pubblico” capace di assumere il carattere di un vero e proprio basamento, in grado di dialogare, attraverso un’altezza maggiormente rilevante percepibile esternamente solo dalla variazione della dimensione dell’architrave marcapiano, rispetto ai piani superiori con gli edifici del contesto circostante.

L’edificio si caratterizza per l’edificazione di un corpo di fabbrica più alto verso la piazza, un volume più contenuto nella parte retrostante lungo via Meucci, ed una corte interna, reinterpretazione del tema dei giardini milanesi, che definisce uno spazio privato intercluso capace però di rapportarsi, visivamente, con lo spazio pubblico esterno circostante attraverso due grandi vetrate. È quindi possibile dallo spazio pubblico individuare una sequenza visiva composta da spazio pubblico, spazio edificato collettivo, cortile.

Tipologicamente l’edificio presenta un vano scala e un impianto di elevazione che servono gli alloggi dei piani superiori.
Al piano terra sono collocati: l’androne d’ingresso, gli spazi relativi alla distribuzione, un locale fitness e alcuni vani tecnici, oltre alla presenza di un deposito bici non riscaldato aperto direttamente verso l’esterno.
Ai piani superiori si trovano le unità immobiliari che si articolano lungo i due corpi di fabbrica presenti, in quattro piani fuori terra per il corpo più basso e cinque per quello più alto.

Dal punto di vista materico il progetto si caratterizza per l’utilizzo di pannelli di finitura in cemento beige con trattamento acidato che ne definiscono una forte matericità capace di mettere in luce il carattere civile della nuova architettura, delineando una continuità culturale attraverso la reinterpretazione del materiale della cultura architettonica milanese.

Iter in corso con la presentazione del progetto ai soci, convenzione e ai primi del 2019 rilascio permesso. Da appaltare. 

Fonte Form_a

Fase Progettazione
Settore Residenziale
Data di pubblicazione 09/10/2018
Approfondimenti nella notizia NiiProgetti ID 444376